Esteri, M5S|

L’Italia gioca un’importante ruolo di mediazione, attuare accordo trovato su Decani.

L’accordo raggiunto nei mesi scorsi – grazie alla mediazione dell’ambasciatore d’Italia in Kosovo, Nicola Orlando, di concerto con il generale Michele Risi, allora comandante della missione Nato Kfor – per la ricomposizione della delicata diatriba tra la comunita’ monastica di Decani (composta da monaci serbo-ortodossi) e le autorita’ kosovare-albanesi e “un esempio di come si possano raggiungere risultati con una proficua cooperazione civile-militare. Ma l’accordo poggia su basi ancora fragili, e andrebbe consolidato, per questo sara’ necessario seguire con attenzione e sostenere il passaggio dei prossimi mesi quando l’Italia cedera’ la guida della missione Nato-Kfor all’Ungheria. In tal senso ho chiesto alla Farnesina quali iniziative intenda il ministro Di Maio avviare affinche’ i futuri rappresentanti civili e militari italiani in Kosovo proseguano sull’illuminato solco tracciato da chi li ha preceduti. Da 22 anni l’Italia svolge un ruolo di normalizzazione nell’area mantenendo la sicurezza per conto della Nato. L’auspicio e’ che non si facciano passi indietro e che anzi si prosegua con decisione sulla via dell’intesa trovata tra le due parti.

Argomenti trattati: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *