Sostenibilità|

L’Ambiente in Costituzione, una vittoria del Movimento

Ieri è stata una giornata storica per il MoVimento 5 Stelle e per l’Italia. Alla Camera abbiamo infatti approvato definitivamente il disegno di legge che inserisce la tutela dell’ambiente e degli animali fra i diritti fondamentali della Costituzione.


La Repubblica tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi – recita la nostra Cartaanche nell’interesse delle future generazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

Questa novità rappresenta un cambiamento epocale, un passo in avanti straordinario, sia per quanto riguarda la tutela dei nostri territori, sia dal punto di vista giuridico.

In un contesto in cui si cerca di percorrere la strada della Transizione Ecologica, questa modifica rende tutto più concreto e reale e ci consente di affrontare con ancora più forza e decisione tutte le sfide che il futuro ci riserva. E siamo ancor più orgogliosi dell’inserimento dell’ambiente e della biodiversità come beni da tutelare, alla luce dell’incomprensibile e ingiustificato parere positivo della Commissione Europea all’inclusione dell’energia nucleare nella tassonomia verde (Leggi l’articolo de Il Fatto Quotidiano).

Il Movimento 5 Stelle ha da sempre a cuore il benessere del nostro ambiente per il quale ci siamo battuti in tutto il territorio italiano, comprese le mie Marche e questo cambiamento rappresenta un’arma in più per portare avanti le nostre iniziative.

Ci fa piacere che il disegno di legge abbia avuto l’approvazione anche da parte di tutti i partiti che inizialmente avevamo mostrato scetticismo e dubbi.
Ora il prossimo obiettivo sarà il via libera ad un altro disegno di legge sempre a firma del MoVimento 5 Stelle: la Legge SalvaMare.

Argomenti trattati: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *