Marche|

Interrogazione a risposta scritta Quadrilatero.

Testo: Interrogazione a risposta scritta 4-01288 presentato da EMILIOZZI Mirella Venerdì 5 ottobre 2018, seduta n. 57

EMILIOZZI. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:

il progetto Quadrilatero Marche Umbria prevede la realizzazione di opere infrastrutturali viarie attraverso il completamento e l’adeguamento, tra gli altri, della Pedemontana Fabriano-Muccia/Sfercia, dell’asse Perugia-Ancona (strada statale 76 e strada statale 318) nonché dell’asse Foligno-Civitanova Marche (strada statale 77); nell’ambito di quest’ultimo intervento, all’interno del territorio comunale di Civitanova Marche, il progetto prevede la soppressione di tre passaggi a livello tramite la realizzazione di altrettanti sottopassi stradali. Uno dei sottopassi in parola interesserà il chilometro 1+002 di via Martiri di Belfiore (ex strada statale 16) che avrà un’altezza minima di 5 metri, una larghezza di 9,10 metri e una pendenza massima fissata al 12,5 per cento; come evidenziato da più parti (residenti, operatori economici e amministrazione locale) la realizzazione di tale sottovia carrabile determinerebbe una sconnessione del tessuto urbano che attualmente insiste sul percorso della ex strada statale 16, mettendo in enorme difficoltà gli insediamenti commerciali e abitativi che beneficiano del collegamento con tale arteria stradale; in alternativa al progetto di interramento, nel recente passato anche l’amministrazione comunale ha considerato la possibilità di proporre l’interramento del tratto ferroviario che divide in due il tessuto urbano di Civitanova Marche, ovviando così alla necessità di realizzare il sottovia carrabile della ex strada statale 16. A differenza dell’interramento stradale, l’interramento ferroviario permetterebbe la riconnessione viaria tra le due porzioni di Civitanova Marche determinate dal passaggio ferroviario in superficie: oltre al beneficio di natura ambientale (eliminazione dell’inquinamento acustico e dell’aria) l’attivazione della viabilità secondaria alleggerirebbe in modo significativo il traffico insistente attualmente sulla strada statale 16; tra le altre opere previste nell’ambito del progetto Quadrilatero Umbria Marche, sempre all’interno del territorio comunale di Civitanova Marche è prevista la modifica dell’intersezione fra la strada statale 16 e la strada statale 77 attraverso l’eliminazione dell’attuale stazione semaforica e la realizzazione di un importante svincolo rotatorio; l’attuale stazione semaforica risulta infatti inadeguata e pericolosa, soprattutto in ragione dell’elevato traffico veicolare, ulteriormente appesantito dal recente potenziamento della strada statale 77 in direzione Foligno, che proprio in tale intersezione si innesta –:se il Ministro interrogato non ritenga utile adottare iniziative per valutare la possibilità di interramento della linea ferroviaria Civitanova Marche-Fabriano all’altezza del chilometro 1+002; quali altre iniziative il Governo intenda considerare per ovviare alle difficoltà e ai danni economici conseguenti che le attività commerciali e abitative insistenti sul tratto interessato dovranno subire nel caso si decida di proseguire nella realizzazione del sottovia di via Martiri di Belfiore ex strada statale 16; se il Ministro interrogato sia in grado di fornire un cronoprogramma relativo alla realizzazione e al completamento della rotatoria tra la strada statale 16 e la strada statale 77, vista l’oggettiva situazione emergenziale dovuta alla pericolosità dell’intersezione fra le suddette strade statali all’interno del comune di Civitanova Marche.

Argomenti trattati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *