Marche|

Infrastrutture, 26 milioni per il maceratese

La manutenzione e la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali come prima grande opera necessaria. Sono oltre 26 i milioni di euro in arrivo nei prossimi anni dal Governo per la manutenzione di ponti, viadotti e la rete viaria secondaria della provincia di Macerata.

La Conferenza Stato-Città e autonomie locali ha oggi dato l’assenso a due schemi di decreto del ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco (https://tinyurl.com/2p93abbu). I fondi, che sarà compito della Provincia utilizzare, verranno corrisposti secondo un programma pluriennale: 14 milioni di euro (su un totale, per le Marche, di 63 milioni) da utilizzare esclusivamente per la messa in sicurezza o sostituzione di ponti o viadotti (o opere accessorie), sono stanziati per il periodo 2024-2029, mentre quasi 12 milioni di euro (su un totale di oltre 50 milioni) saranno destinati alla manutenzione straordinaria e alla messa in sicurezza della rete viaria secondaria e riguarderanno il periodo 2025-2029.

I fondi arrivano da due provvedimenti distinti inseriti nella Legge di Bilancio 2022.

Le Marche e alcune zone del maceratese da sempre pagano le conseguenza dell’assenza di infrastrutture adeguate, sia di collegamento interno che esterno, verso altre Regioni. Questi fondi vogliono rappresentare una boccata d’ossigeno, un impegno che va nella direzione di favorire un territorio, le sue imprese, i suoi cittadini che in questo momento stanno pagando un prezzo altissimo per la grave crisi economica che interessa il nostro Paese.

Argomenti trattati: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *