Marche|

Inclusione sociale, fondi per il maceratese e il fermano

In arrivo per la Regione Marche un ammontare di 32 milioni. Si tratta di risorse derivanti dal PNRR, Missione 5 Inclusione e Coesione. Una grande opportunità per le province di Macerata e Fermo, possibile solo grazie alla grande determinazione del presidente Giuseppe Conte. Parliamo rispettivamente di 7.579.500 euro e di 4.853.000 euro.

Sono in arrivo infatti i fondi del Piano Ripresa e Resilienza dedicati all’inclusione sociale. Il finanziamento arriva dalla Direzione Generale sulle Politiche Sociali del Ministero del Lavoro. 

I progetti ammessi a finanziamento sono legati al PNRR e hanno l’obiettivo di promuovere attività di inclusione per soggetti con fragilità e vulnerabilità. Penso agli anziani, alle persone non autosufficienti, ai disabili o senza fissa dimora. Ma non solo. Figurano progetti legati al sostegno alla capacità genitoriale e alla prevenzione delle vulnerabilità di famiglie e bambini. Sono risorse che rappresentano un supporto per le famiglie e per la gestione di molte difficoltà che possono incontrare nell’arco della vita. Destinatari dei fondi possono essere gli Ambiti Sociali Territoriali (ATS), i singoli Comuni e gli Enti gestori delle funzioni socio-assistenziali.

Queste le risorse suddivise per missione ed ente proponente della provincia di Macerata:

Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini: 211.500 euro, Comune Civitanova Marche, 211.500 euro Comune Macerata, 211.500 euro Unione Montana dei Monti Azzurri;

Autonomia degli anziani non autosufficienti: 2.460.000 euro Comune Civitanova Marche;

Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione: 330.000 euro Comune di Macerata;

Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali: 210.000 euro Unione Montana Marca di Camerino;

Percorsi di autonomia per persone con disabilità: 715.000 euro Comune Civitanova Marche, 715.000 euro Comune Macerata, 715.000 euro Unione Montana Potenza Esino Musone;

Povertà estrema – Housing first: 710.000 euro Comune di Macerata;

Povertà estrema – Stazioni di Posta: 1.090.000 euro Comune di Civitanova Marche

Queste invece le risorse della provincia di Fermo:

Sostegno alle capacità genitoriali e prevenzione della vulnerabilità delle famiglie e dei bambini: 211.500 euro Comune Porto Sant’Elpidio, 211.500 euro Comune Fermo;

Autonomia degli anziani non autosufficienti: 2.460.000 euro Comune Fermo;

Rafforzamento dei servizi sociali domiciliari per garantire la dimissione anticipata assistita e prevenire l’ospedalizzazione: 330.000 euro Comune di Fermo;

Rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del fenomeno del burn out tra gli operatori sociali: 210.000 euro Comune Porto Sant’Elpidio; 

Percorsi di autonomia per persone con disabilità: 715.000 euro Comune Fermo, 715.000 euro Comune Porto Sant’Elpidio

È senz’altro un ottimo risultato che le province a me care siano riuscite a cogliere questa occasione, presentando progetti evidentemente di valore che sono stati ritenuti ammissibili a finanziamento. Sono ancor più felice se penso poi ai Comuni della montagna colpiti dal sisma che ancora oggi stentano a ripartire. La ripresa del nostro Paese e della nostra Regione non può non passare per l’inclusione sociale, e questi territori svantaggiati hanno un bisogno ancor più pronunciato.

Argomenti trattati: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *