Marche||Giorgio Caroli

Fermhamente (Festival della scienza) – Tavola rotonda delle città italiane aderenti alle Learning Cities.

In collegamento dalla Tavola Rotonda delle città italiane aderenti all’Unesco Global Network of Learning Cities, in occasione di Fermhamente. Cosa abbiamo imparato in questi mesi di pandemia? Abbiamo toccato con mano la fragilità della condizione umana e la debolezza intrinseca del nostro sistema civile. Quella contro il virus è una battaglia culturale, oltre che sanitaria, che trova nell’educazione la sua arma migliore, poiché richiede un radicale cambiamento dei comportamenti individuali, più responsabili e coscienti. La rete delle learning cities va esattamente in questa direzione: progettare un nuovo approccio alla formazione e all’educazione è un pilastro imprescindibile per la costruzione del futuro e di una comunità consapevole.

Questo modus operandi attento alla voce dei giovani e delle comunità locali rappresenta quella spinta dal basso che alimenta la volontà di costruzione di nuovi modelli culturali e percorsi formativi indicati anche nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Una visione collettiva che ci permetterà di trasformare la pandemia da tragedia a opportunità.

Argomenti trattati: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *