Esteri, Marche|

Dichiarazione di voto – MOZIONE DI SOSTEGNO AL COLUMBUS DAY USA.

Oggi siamo qui a parlare di Cristoforo Colombo. Non della persona vissuta più di mezzo millennio fa, ma di un simbolo globale di valori umani e, lasciatemelo dire, italiani, eterni e necessari a prescindere dal tempo e dalle interpretazioni della storia.

Colombo simbolo di coraggio, innanzitutto: quello di solcare l’ignoto senza sapere non già che cosa, ma persino se dall’altra parte ci sarebbe stato veramente qualcosa. E quanto coraggio ci vuole oggi per affrontare questo mondo in costante divenire, dove ogni giorno si fanno reali cose che fino a ieri ritenevamo impossibili, nel bene e purtroppo anche nel male? Di speranza: quella di trovare qualcosa oltre le colonne d’Ercole e che fosse qualcosa di buono, tipo una nuova rotta per le Indie: ricchezza e conoscenza.

E cosa c’è oggi di più moderno e necessario della speranza, ora che siamo scossi da una pandemia che ci ha obbligato a rimettere in discussione tutto, comprese libertà che ritenevamo acquisite e consolidate? Di immaginazione: Colombo fu un visionario, per usare un termine piuttosto in voga nell’evo digitale. E una visione ci serve, oggi come allora, per superare le frontiere di un male oscuro, di un’economia in genuflessione, di una rabbia sociale che odora di disperazione! E’ più o meno la stessa rabbia, seppur diversa, che ci ha portato qui in quest’Aula a sostenere che è ancora utile parlare di Colombo per difendere certi valori dalla furia iconoclasta di persone lasciate troppo a lungo ad abbrutirsi davanti a 6 pollici e mezzo di smartphone. A ben guardare, dunque, Cristoforo Colombo può essere inteso anche come simbolo di modernità, perchè quelli che partono oggi per Marte di diverso da lui hanno solo la certezza che Marte esista e che si trovi a 220 milioni di chilometri da qui. Lontano certo, ma non irraggiungibile. Ma anche quelli che ogni giorno lottano contro il Covid o cercano nuovi modi per far grande la propria impresa, quale che essa sia, partono per un viaggio verso una meta visibile ma non scontata, difficilissima da raggiungere e spesso così lontana da essere più intuizione che certezza. Ecco perchè il mio gruppo voterà a favore di questa mozione: politicamente, economicamente e umanamente è giusto farlo. E’ fondamentale continuare a ricordare e a celebrare Colombo negli Stati Uniti come in Italia o nel resto del mondo ed è doveroso che il governo italiano lavori per l’affermazione dei valori che egli rappresenta e che non sono certo desueti! sono attuali, necessari e soprattutto nostri. Esatto, nostri, italiani, anche se come Paese siamo oggi in palese difficoltà. Inutile nasconderlo: le cose di sicuro non vanno bene, qui da noi di questi tempi. Il nemico biologico subdolo e maligno ha superato le porte delle nostre case, quello economico cinge d’assedio le nostre imprese e le nostre famiglie e la disperazione s’insinua tra le nostre fila, minacciando d’indebolirci. Stiamo combattendo. Governo, Parlamento, Istituzioni, imprese e cittadini stanno facendo fronte all’emergenza quotidianamente. In queste circostanze il nostro retaggio e i valori su cui si fonda la Repubblica, l’italianità stessa intesa come creatività immaginazione e coraggio sono un potente alleato. Vale per la figura di Cristoforo Colombo negli Stati Uniti, un Paese pieno di contraddizioni che si appresta a scegliere il suo 46esimo presidente. Sono tante, e sono palesi queste contraddizioni americane, così lo come sono le tante interpretazioni della storia, a cominciare dall’adagio che vuole che sia scritta dai vincitori. Una contraddizione per tutte: la furia iconoclasta che si è abbattuta sulla figura di Colombo, figlia di un’esigenza d’uguaglianza condivisibile e di una mancanza di cultura inaccettabile. Per questo, e ce lo ha ricordato anche il presidente Mattarella, che lo realizza ogni giorno: è indispensabile il racconto concreto di un’Italia unita, creativa, propositiva, efficace. Lo facciamo già, con il patto per l’export e la più grande campagna di comunicazione mai realizzata a sostengo del Made in Italy. E’ ora di farlo anche con i valori che sottendono questo Made in Italy, che Colombo, come tanti altri italiani antichi e moderni, incarna alla perfezione.

Argomenti trattati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *